Conosci i tesori nascosti delle nostre Colline con le passeggiate targate Primavera del Prosecco Superiore!

Scritto da Primavera del Prosecco
il giorno 09 Novembre 2020


Se la primavera Γ¨ passata tra le mura di casa senza che ce ne accorgessimo e l’estate Γ¨ volata in un soffio, perchΓ© non approfittare delle ultime giornate di caldo tiepido per scoprire i tesori nascosti delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene Patrimonio UNESCO?

Il Comitato Primavera del Prosecco Superiore e le nostre Mostre danno vita a un ciclo di undici visite guidate nei mesi di ottobre e novembre, pensate per farvi innamorare del nostro territorio e farvi conoscere luoghi e tesori nascosti.

La visite guidate sono a partecipazione gratuita ma su prenotazione obbligatoria: scopri il calendario cliccando qui e prenota la tua visita preferita al numero 334 293 6833, all’indirizzo email promozione@primaveradelprosecco.it o attraverso il modulo raggiungibile qui.

IL PROGRAMMA

π‘†π‘Žπ‘π‘Žπ‘‘π‘œ 24 π‘œπ‘‘π‘‘π‘œπ‘π‘Ÿπ‘’, π‘œπ‘Ÿπ‘’ 14.30
π•π€π‹πƒπŽπππˆπ€πƒπ„ππ„ 𝐄 𝐋𝐄 “πŽπ‘π„ 𝐒𝐄𝐑𝐄𝐍𝐄”
La visita guidata si svolgerΓ  nel centro storico della cittΓ  patrimonio Unesco per le sue colline.
Universalmente nota per il Suo Prosecco Superiore e per il Cartizze, Valdobbiadene ci offre la possibilitΓ  di ammirare alcune curiose Meridiane.
Questo borgo nel cuore del “Prosecco” ha dato anche i natali anche ad alcuni illustri personaggi quali Venanzio Fortunato e Beato Benedetto XI. Scopriremo insieme chi sono. Infine visiteremo il Duomo cittadino dedicato a Santa Maria Assunta ricco di opere d’arte di pregio.
π‘…π‘–π‘‘π‘Ÿπ‘œπ‘£π‘œ: di fronte all’Ufficio IAT di Valdobbiadene in Piazza Marconi
π·π‘’π‘Ÿπ‘Žπ‘‘π‘Ž: 2 ore


π·π‘œπ‘šπ‘’π‘›π‘–π‘π‘Ž 25 π‘œπ‘‘π‘‘π‘œπ‘π‘Ÿπ‘’, π‘œπ‘Ÿπ‘’ 10.00
𝐀𝐋𝐋𝐀 π’π‚πŽππ„π‘π“π€ πƒπˆ 𝐅𝐀𝐑𝐑𝐀 𝐄 πƒπ„πˆ π’π”πŽπˆ π“π„π’πŽπ‘πˆ
Farra di Soligo Γ¨ un incantevole paesino dell’alta marca trevigiana. Le colline su cui si adagia sono ricamate pazientemente a vigneti e sono di una bellezza ineguagliabile. Ma Farra di Soligo Γ¨ anche uno scrigno di arte. Chiesette antiche custodiscono pregevoli affreschi; ville venete fanno capolino regalandoci facciate dipinte e maestose. Visiteremo la chiesetta romanica di Santa Maria dei Broli con i suoi preziosi affreschi di inizio ‘300.
π‘…π‘–π‘‘π‘Ÿπ‘œπ‘£π‘œ : Chiesa parrocchiale di Farra di Soligo
π·π‘’π‘Ÿπ‘Žπ‘‘π‘Ž : 2 ore


π·π‘œπ‘šπ‘’π‘›π‘–π‘π‘Ž 25 π‘œπ‘‘π‘‘π‘œπ‘π‘Ÿπ‘’, π‘œπ‘Ÿπ‘’ 14.30
𝐈 π’π„π†ππˆ 𝐃𝐄𝐋𝐋’π”πŽπŒπŽ 𝐀 π…π‘π„π†πŽππ€, 𝐓𝐑𝐀 ππˆπ„π“π‘π€ 𝐄 𝐀𝐂𝐐𝐔𝐀
Visiteremo le Grotte del Caglieron, per poi spostarci in piazza Ciprani e visitare la Chiesa con i suoi tesori e il grande campanile di pietra dove troveremo allestita una mostra di fotografie sulle nostre fontane. Al primo piano della chiesa, potremo ammirare una collezione di dipinti del pittore locale Luigi Marcon .
π‘…π‘–π‘‘π‘Ÿπ‘œπ‘£π‘œ : di fronte al Centro Visite delle Grotte del Caglieron. E’ previsto uno spostamento in auto.
π·π‘’π‘Ÿπ‘Žπ‘‘π‘Ž : 2 ore
𝑁.𝐡.: ingresso in Grotta €2,50 da pagare in loco


π·π‘œπ‘šπ‘’π‘›π‘–π‘π‘Ž 01 π‘›π‘œπ‘£π‘’π‘šπ‘π‘Ÿπ‘’, π‘œπ‘Ÿπ‘’ 9.30
π‚πŽπ‘ππ€ππ„π’π„ 𝐓𝐑𝐀 𝐂𝐔𝐋𝐓𝐔𝐑𝐀 𝐄 𝐍𝐀𝐓𝐔𝐑𝐀
Una passeggiata guidata immersi nelle colline dorate Patrimonio Unesco, unendo natura e storia.
Portare abbigliamento comodo e scarpe comode con suola carrarmato.
π‘…π‘–π‘‘π‘Ÿπ‘œπ‘£π‘œ: Piazza Papa Luciani a Corbanese.
π·π‘’π‘Ÿπ‘Žπ‘‘π‘Ž: 3 ore
π·π‘–π‘“π‘“π‘–π‘π‘œπ‘™π‘‘π‘ŽΜ€: media


π‘†π‘Žπ‘π‘Žπ‘‘π‘œ 7 π‘›π‘œπ‘£π‘’π‘šπ‘π‘Ÿπ‘’, π‘œπ‘Ÿπ‘’ 14.30
πŽπ†π‹πˆπ€ππŽ 𝐄 𝐋𝐀 π‚πˆπ•πˆπ‹π“π€’ 𝐃𝐄𝐋𝐋𝐀 π•πˆπ‹π‹π€ 𝐕𝐄𝐍𝐄𝐓𝐀
Camminata tra le colline di Ogliano alla scoperta delle Ville Venete dei patrizi veneziani, appartenute nel tempo ad importanti famiglie come i Gera ed i Giustinian, passando per l’ormai nota villa Maresio.
Portare abbigliamento comodo e scarpe comode con suola carrarmato.
π‘…π‘–π‘‘π‘Ÿπ‘œπ‘£π‘œ : Piazzale della Chiesa di Ogliano
π·π‘’π‘Ÿπ‘Žπ‘‘π‘Ž : 2,5 ore
π·π‘–π‘“π‘“π‘–π‘π‘œπ‘™π‘‘π‘ŽΜ€ : media

π·π‘œπ‘šπ‘’π‘›π‘–π‘π‘Ž 8 π‘›π‘œπ‘£π‘’π‘šπ‘π‘Ÿπ‘’, π‘œπ‘Ÿπ‘’ 10.00
𝐋𝐄 π‚πŽπ‹π‹πˆππ„ πƒπˆ π‘π„π…π‘πŽππ“πŽπ‹πŽ
Passeggiata tra boschi, vigneti e coltivi per immergerci nel paesaggio delle colline dichiarate patrimonio dell’UmanitΓ , tra tracce di storia e Grande Guerra.
Portare abbigliamento comodo e scarpe comode con suola carrarmato.
π‘…π‘–π‘‘π‘Ÿπ‘œπ‘£π‘œ: Piazzale Vittorio Emanuele a Refrontolo
π·π‘’π‘Ÿπ‘Žπ‘‘π‘Ž: 3 ore
π·π‘–π‘“π‘“π‘–π‘π‘œπ‘™π‘‘π‘ŽΜ€ : media


π·π‘œπ‘šπ‘’π‘›π‘–π‘π‘Ž 8 π‘›π‘œπ‘£π‘’π‘šπ‘π‘Ÿπ‘’, π‘œπ‘Ÿπ‘’ 15.00
𝐈 π‹π”πŽπ†π‡πˆ πƒπ„π‹π‹πŽ π’ππˆπ‘πˆπ“πŽ 𝐓𝐑𝐀 𝐋𝐄 π‚πŽπ‹π‹πˆππ„ πƒπˆ 𝐒𝐀𝐍 ππˆπ„π“π‘πŽ πƒπˆ π…π„π‹π„π“π“πŽ
Un itinerario autunnale tra le colline del Feletto, legato alla millenaria storia religiosa e civile che ha caratterizzato questo territorio. Il racconto inizia dalla Pieve di San Pietro, in posizione meravigliosa tra boschi e vigneti, conosciuta per il raro β€œCristo della Domenica” in facciata e che al suo interno permette di β€œleggere” il ciclo del Credo attraverso splendidi affreschi. L’itinerario si conclude poco distante, presso l’Eremo di Rua, poco conosciuto e aperto per l’occasione in alcune sue parti, dove sarΓ  possibile scoprire la vita degli operosi monaci camaldolesi e la loro presenza nel territorio circostante.
π‘…π‘–π‘‘π‘Ÿπ‘œπ‘£π‘œ: Antica Pieve di San Pietro di Feletto
π·π‘’π‘Ÿπ‘Žπ‘‘π‘Ž: 2 ore


π‘†π‘Žπ‘π‘Žπ‘‘π‘œ 14 π‘›π‘œπ‘£π‘’π‘šπ‘π‘Ÿπ‘’, π‘œπ‘Ÿπ‘’ 14.30
π…πŽπ‹π‹πˆππ€ π‹π”ππ†πŽ πˆπ‹ π…πˆπ‹πŽ 𝐃𝐄𝐋𝐋𝐀 π’π“πŽπ‘πˆπ€: π‹π”πŽπ†πŽ πƒπˆ ππ‘π„π†π‡πˆπ„π‘π€ 𝐄 π‹π”πŽπ†πŽ 𝐃𝐄𝐋 𝐅𝐀𝐑𝐄
Follina Γ¨ da sempre legata all’attivitΓ  tessile, in particolare alla produzione di panni in lana, grazie alla presenza dei monaci cistercensi, che ne promossero lo sviluppo. Il tour inizierΓ  con la visita dell’antica abbazia cistercense di Santa Maria di Follina e proseguirΓ  poi con una breve passeggiata nel borgo per raggiungere le sorgenti di Santa Scolastica che danno origine al fiume Follina. Anche se molte modifiche urbanistiche hanno cambiato per sempre il centro storico, possiamo ancora ammirare, gli antichi palazzi, un tempo opifici per la produzione di panni lana. Si parlerΓ  di questa antica tradizione e delle storie legate ai monaci e alle famiglie che nel corso dei secoli hanno svolto questa attivitΓ  produttiva.
π‘…π‘–π‘‘π‘Ÿπ‘œπ‘£π‘œ: Sagrato dell’Abbazia di Follina
π·π‘’π‘Ÿπ‘Žπ‘‘π‘Ž: 2 ore


π·π‘œπ‘šπ‘’π‘›π‘–π‘π‘Ž 15 π‘›π‘œπ‘£π‘’π‘šπ‘π‘Ÿπ‘’, π‘œπ‘Ÿπ‘’ 10.00
π‚π€π•π€π‹πˆπ„π‘πˆ, πŒπ”π†ππ€πˆ 𝐄 π’π‚πŽπ‘ππˆπŽππˆ. ππ„π‘π‚πŽπ‘π’πŽ 𝐓𝐑𝐀 𝐋𝐄 π€ππ“πˆπ‚π‡π„ ππˆπ„π“π‘π„ 𝐃𝐄𝐋 ππŽπ‘π†πŽ πƒπˆ π‚πˆπ’πŽπ
Il borgo di Cison di Valmarino ha un cuore nobile di palazzi che raccontano di quando fu la piccola capitale del Feudo dei Brandolini. A pochi passi portici, passaggi nascosti, ponti, muraglioni e le storie di acque e mugnai che per secoli hanno fatto vivere il paese. La passeggiata parte ai piedi del castello e si snoda per le vie principali di Cison di Valmarino rivelando scorci inattesi.
π‘…π‘–π‘‘π‘Ÿπ‘œπ‘£π‘œ: Parcheggio del Castello.
π·π‘’π‘Ÿπ‘Žπ‘‘π‘Ž : 2 ore


π‘†π‘Žπ‘π‘Žπ‘‘π‘œ 21 π‘›π‘œπ‘£π‘’π‘šπ‘π‘Ÿπ‘’, π‘œπ‘Ÿπ‘’ 15.00
𝐀𝐋𝐋𝐀 π’π‚πŽππ„π‘π“π€ πƒπˆ 𝐒𝐄𝐑𝐑𝐀𝐕𝐀𝐋𝐋𝐄, π“π„π’πŽπ‘πŽ πƒπˆ 𝐀𝐑𝐓𝐄 𝐄 𝐂𝐔𝐋𝐓𝐔𝐑𝐀
Una passeggiata guidata alla scoperta dell’antico centro storico di Serravalle e di Lorenzo Da Ponte, famoso librettista di Mozart.
π‘…π‘–π‘‘π‘Ÿπ‘œπ‘£π‘œ: Piazza del Foro Boario
π·π‘’π‘Ÿπ‘Žπ‘‘π‘Ž: 2 ore


π‘†π‘Žπ‘π‘Žπ‘‘π‘œ 28 π‘›π‘œπ‘£π‘’π‘šπ‘π‘Ÿπ‘’, π‘œπ‘Ÿπ‘’ 18.30
𝐒𝐀𝐍𝐓’𝐀𝐍𝐃𝐑𝐄𝐀 π’πŽπ“π“πŽ 𝐋𝐀 𝐋𝐔𝐍𝐀
Escursione serale sulle colline di Colbertaldo, al cospetto della Luna piena. In occasione del Patrono, partiremo dalla Chiesa Parrocchiale di Sant’Andrea e cammineremo tra boschi e vigneti, luoghi ricchi di storia e ricordi della Grande Guerra.
Portare abbigliamento comodo e scarpe con suola carrarmato, consigliata anche una torcia.
π‘…π‘–π‘‘π‘Ÿπ‘œπ‘£π‘œ: Sede degli Alpini a Pra Fontana a Colbertaldo di Vidor
π·π‘’π‘Ÿπ‘Žπ‘‘π‘Ž: 2,5 ore
π·π‘–π‘“π‘“π‘–π‘π‘œπ‘™π‘‘π‘ŽΜ€: media

Commenti sull'articolo

  1. Buongiorno,
    Complimenti per le splendide iniziative. Vorrei chiedere se fosse possibile essere inseriti in una newsletter.
    Grazie
    Monica Pipitone

  2. Buongiorno, leggo ora le belle iniziative… Sono comunque confermate alla luce delle ultime restrizioni consigliate?
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarΓ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *