Il Conegliano Valdobbiadene è servito…

Scritto da Primavera del Prosecco
il giorno 06 aprile 2017


Il Veneto è una delle Regioni con il maggior numero di prodotti tipici: essendo essa una terra ad alto carattere agricolo e con una storia alle spalle molto importante.

La provincia di Treviso in particolare ha molti prodotti a marchio, oltre al celebre Conegliano Valdobbiadene DOCG e agli altri vini della Primavera del Prosecco, ci sono per esempio la Casatella Trevigiana DOP, il Radicchio rosso di Treviso IGP, l’Asparago Bianco di Cimadolmo e l’Asparago di Badoere IGP, il Marrone di Combai IGP, e molti altri… A testimonianza non solo della tipicità e della tradizione storica della produzione di questi prodotti, ma anche dell’eccellenza qualitativa raggiunta, avendo ottenuto la riconoscenza a marchio certificato.

Molto diffusi sono attualmente anche i piatti cucinati con il Prosecco Superiore, che caratterizzano i menù dei nostri migliori ristoranti, affiancati ad altre ricette con il Radicchio di Treviso, gli Asparagi e molti altri prodotti di punta, oltre ai salumi, quali salami e sopresse.

Per coloro che vogliono riproporre anche a casa questi piatti, vogliamo proporre nel nostro blog alcune ricette per ricreare anche nelle vostre case un tipico pranzo trevigiano.

 

 

ANTIPASTI

Cupole di radicchio e casatella

La casatella fresca è uno dei prodotti tipici più conosciuti dell’area del trevigiano e più caratteristici della sua storia: sono molte infatti le testimonianze che
riconducono al territorio trevigiano come zona di produzione di questo prodotto nel corso di molti secoli. Nel 2006 la Casatella è stata riconosciuta come Prodotto a Denominazione d’Origine Protetta in Italia, mentre nel 2008 è arrivato il riconoscimento a livello europeo. Nella ricetta sottostante, è stato accostato a un secondo prodotto tipico veneto, ovvero il Radicchio variegato di Castelfranco, prodotto ortofrutticolo italiano a Indicazione Geografica Protetta, in un antipasto da leccarsi i baffi.

Ingredienti per 4 persone
500 g di radicchio variegato di Castelfranco
400 g di casatella fresca
4 fette di pancetta affumicata
50 g di pinoli
50 g di noci sgusciate
olio extravergine d’oliva
50 g di cipolla tritata
1 spicchio d’aglio
sale pepe

Brasate il radicchio tagliato a julienne con la cipolla tritata, l’aglio, il sale e il pepe (se lo desiderate potete prima sbollentarlo in acqua salata per togliervi l’amaro). Con una frusta lavorate la casatella rendendola più omogenea. Usando degli stampini in silicone a semisfera alternate a strati il radicchio brasato e la casatella concludendo con il radicchio. Lasciate riposare 2 ore ponendovi sopra un leggero peso.

Amalgamate i pinoli tostati e le noci tritate con dell’olio. Arrostite una fetta di pancetta affumicata in padella fino a renderla croccante. Sformate le cupoline sui piatti, nappatele con l’emulsione di olio e concludete con la pancetta croccante.

(Ricetta di Gianluigi Secco, “Veneto da gustare”. Tratto da www.veneto.eu)


Vino in abbinamento:
Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Spumante Brut

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *