Il Conegliano Valdobbiadene è servito…

Scritto da Primavera del Prosecco
il giorno 26 maggio 2017


Il Veneto è una delle Regioni con il maggior numero di prodotti tipici: essendo essa una terra ad alto carattere agricolo e con una storia alle spalle molto importante.

La provincia di Treviso in particolare ha molti prodotti a marchio, oltre al celebre Conegliano Valdobbiadene DOCG e agli altri vini della Primavera del Prosecco, ci sono per esempio la Casatella Trevigiana DOP, il Radicchio rosso di Treviso IGP, l’Asparago Bianco di Cimadolmo e l’Asparago di Badoere IGP, il Marrone di Combai IGP, e molti altri… A testimonianza non solo della tipicità e della tradizione storica della produzione di questi prodotti, ma anche dell’eccellenza qualitativa raggiunta, avendo ottenuto la riconoscenza a marchio certificato.

Molto diffusi sono attualmente anche i piatti cucinati con il Prosecco Superiore, che caratterizzano i menù dei nostri migliori ristoranti, affiancati ad altre ricette con il Radicchio di Treviso, gli Asparagi e molti altri prodotti di punta, oltre ai salumi, quali salami e sopresse.

Per coloro che vogliono riproporre anche a casa questi piatti, vogliamo proporre nel nostro blog alcune ricette per ricreare anche nelle vostre case un tipico pranzo trevigiano.

 

PRIMI PIATTI

Risotto con rosmarino e Prosecco

Un pasto in cui il Prosecco Superiore è protagonista a 360°… Non solo nel calice, ma anche nel piatto! In previsione della bella stagione, vogliamo suggerirvi questa semplice ricetta, molto fresca e delicata, per stupire gli amici.

 

Ingredienti per quattro persone
350 grammi di riso Carnaroli
due bicchieri di Prosecco Docg
un rametto di rosmarino
100 grammi di burro
brodo vegetale
uno spicchio d’aglio
q.b. di sale e pepe

 

Tritare il rosmarino e metterlo in una casseruola a imbiondire con il burro e lo spicchio d’aglio. Una volta che l’aglio è diventato dorato toglierlo e aggiungere il riso. Lasciare tostare due minuti e spruzzarlo con il Prosecco, tenendo alta la fiamma per lasciare che evapori. Abbassare poi la fiamma e continuare la cottura aggiungendo il brodo poco alla volta e il restante vino. A fine cottura aggiustare con sale, pepe e mantecare con una noce di burro. Servire il risotto aggiungendo un rametto di rosmarino e un filo d’olio d’oliva.

(Ricetta proposta dalla Cantina Sociale Val d’Oca)

 

Vino in abbinamento: Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Millesimato Spumante Extra Dry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *